SOLIDARIETÀ POST ALLUVIONE

Raccolta fondi per scuole alluvionate
14mila euro da 3 associazioni olbiesi

il 2 febbraio chiude il conto aperto dalle tre associazioni
di Davide Mosca | Twitter: @davidemosca1
 (foto: Archivio Internet)
(foto: Archivio Internet)

OLBIA. La solidarietà all'indomani del 18 novembre, come ormai tutti sanno, è stato il vero riscatto per il territorio di Olbia che ha dimostrato quanto sia grande il cuore degli olbiesi, dei sardi e degli italiani. Da tempo schierati al fianco degli ultimi, le associazioni più attive del territorio, la Labint, la Comunità Cristiana "Per le strade del mondo" e l'associazione Libere Energie di Olbia, hanno aperto un conto al fine di raccogliere i fondi necessari per ricomprare gli arredi e le attrezzature delle scuole alluvionate. I responsabili delle associazioni citate ringraziano tutti coloro i quali hanno dimostrato la loro vicinanza, versando dei soldi sul conto. 


Il 2 febbrario verrà chiusa la raccolta fondi e il relativo conto. Fino ad oggi, fanno sapere dall'associazione Labint, sono stati raccolti 14mila euro. Una bella somma che è stata già spesa per gli arredi e le attrezzature richieste dagli istituti e già consegnate alle scuole Ipia e Santa Maria di Olbia. I giorni successivi alla chiusura del conto, sulle pagine facebook delle associazioni verranno pubblicati gli estratti conto con le relative indicazioni delle donazioni e i bonifici effettuati  verso i negozi per l'acquisto del materiale per le scuole. Un gesto di trasparenza, che sicuramente sarà molto apprezzato. I promotori di questa iniziativa ci tengono molto, anche se non avrebbero certo avuto bisogno di dimostrare la loro correttezza viste le credenziali acquisite con il lavoro che svolgono quotidianamente per la nostra città sopperendo in molte occasioni alle carenze istituzionali.



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Archivio Internet)