Impresa della Dinamo a Gravelines
Ora i playoff di Eurocup sono più vicini

di Daniele Murino | Twitter: @DanieleMurino

SASSARI. Una prova di lucidità e coraggio. La Dinamo non poteva chiedere di più a questo martedì di coppa che alla vigilia aveva acquistato le sembianze di un’ultima spiaggia. E invece gli uomini di Meo Sacchetti sono stati bravi a lasciarsi alle spalle la sconfitta di Cantù e a conquistare una delle vittorie più importanti dell’intera stagione. I novantacinque  punti messi a referto contro i francesi del Gravelines valgono molto più di una vittoria perché offrono ai biancoblù la possibilità di continuare a lottare per i playoff di Eurocup: un traguardo inimmaginabile all'inizio della stagione.

Ma la partita è stata tutt’altro che facile. Il punteggio di 95-94 lascia poco spazio all’immaginazione e descrive perfettamente la tensione respirata da tutti i tifosi riuniti davanti allo schermo. Nonostante l’ottima partenza degli ospiti, infatti, i francesi sono stati bravi a rimanere in partita fino alla fine del match quando l’ultimo possesso avrebbe potuto regalare loro la vittoria. Ma la palla scagliata dall’arco si è fermata sul primo ferro mettendo fine alle ostilità.

Ora il Banco di Sardegna è chiamata a una nuova trasferta e a una nuova impresa. Per rimanere incollati alla scia del quintetto di testa i ragazzi di Meo Sacchetti dovranno battere Pistoia, una delle squadre più in forma del campionato. Poi ci saranno le Final Eight: un altro capitolo sportivo tutto da gustare.

Tabellini:
Gravelines: Rousselle 2, Johnson 17, Diawara 27, Bokolo 6, Akpomedah 2, Camara 2, Holland 10, Lewis 10, Gray 18, Howard n.e. All.J Mahe
Dinamo Banco di Sardegna: Green M. 4, Green C. 17, Devecchi 0, Chessa n.e., Gordon 15, Diener T. 5, Sacchetti 13, Diener D. 19, Vanuzzo 0, Tessitori n.e., Thomas 22. All.: R. Sacchetti

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo