ELEZIONI REGIONALI

Olbia, presentati candidati lista iRS
Per Sale al centro di tutto la sovranità

di Antonella Brianda | Twitter: @antobrianda
 (foto: OlbiaNotizie.it)
(foto: OlbiaNotizie.it)


OLBIA. “Non abbiamo fatto un accordo con il Partito Democratico, noi abbiamo fatto un accordo con Francesco Pigliaru e la cosa è ben diversa”. Ha affermato così Gavino Sale, leader dell’Irs, questa mattina a Olbia per presentare i quattro candidati della sua lista alle prossime elezioni regionali. “L’iRS ha fatto un passo indietro per appoggiare il candidato del Pd, - ha continuato Sale - ma di fatto è stato Pigliaru a fare un passo nella nostra direzione e soprattutto nella direzione della sovranità della Sardegna, tema da sempre al centro dei nostri interessi e ora portato avanti anche dalla sinistra”. Il volto storico dell’iRS ha voluto sottolineare come questo passo verso il Pd sia il vero cambiamento e non ha risparmiato attacchi diretti agli avversari, primo tra tutti il presidente Ugo Cappellacci che “ha reso la nostra isola un deserto e rappresenta una vera e propria criminalità politica”. 


Ma Sale ha parlato anche dell’altra candidata alla presidenza, Michela Murgia, “rea - secondo Sale - di “essere manovrata da qualcuno altro e di avere solo l’intenzione di dividere i voti della sinistra e dei movimenti indipendentisti”. I temi alla base dal programma elettorale dei candidati iRS, Salvatore Cobre, Stefania Taras, Massimiliano Saba e Giampiero Deidda, sono quelli più cari al partito indipendentista: la sovranità della Sardegna è ancora una volta messa al centro del programma di intenti, così come la lotta contro Equitalia, il blocco delle cartelle esattoriali, dei pignoramenti e delle aste e poi le energie rinnovabili, altro punto chiave. 

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: OlbiaNotizie.it)