Crisi assassina: 149 i suicidi nel 2013
Uno ogni due giorni e mezzo

di Francesco Bellu
 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)


SASSARI. Un suicidio ogni due giorni e mezzo. Una media da brivido quella resa nota dalla ricerca compiuta da Link Lab, il laboratorio di ricerca dell'università "Link campus university" che da oltre due anni studia il fenomeno. Al centro c'è la pesantissima crisi che ha trasformato letteralmente la vita di tanti. Nel 2013 sono state 149 le persone che si sono tolte la vita per motivi economici, con una netta prevalenza degli imprenditori che sono circa un suicidio su due (45, 6 per cento) con un aumento dei casi passati da 49 nel 2012 a 68 nel 2013. Crese anche il numero delle vittime tra i disoccupati: sono 58, infatti, i suicidi tra i senza lavoro, numero che risulta più che raddoppiato rispetto al 2012 quando gli episodi registrati furono 28. Dopo i mesi estivi, il numero dei suicidi per ragioni economiche è tornato a salire vertiginosamente a settembre, con 13 episodi registrati; ottobre ha contato 16 vittime, novembre ha registrato 12 casi mentre nell'ultimo mese dell'anno le vittime sono state ben 18. In 19 casi si è arrivati al gesto estremo per stipendi non percepiti.

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)