PALLAMANO

La Verde Vita non è sazia di vincere
Dopo la Coppa si punta allo scudetto

di Daniele Giola
Tonia Cucca in azione (foto: Ufficio stampa Città dei Candelieri)
Tonia Cucca in azione (foto: Ufficio stampa Città dei Candelieri)
SASSARI. La fame di successi non si placa. Dopo la conquista della coppa Italia, la Verde Vita torna in campo domani a Teramo. C'è ancora un piatto particolarmente appetitoso da gustare: lo scudetto. Il settimo in assoluto, il sesto di fila.

Si parte dalla terza posizione ottenuta nella griglia per le semifinali. Le abruzzesi sono arrivate seconde sia in campionato che dopo la poule scudetto e quindi hanno il vantaggio del fattore campo nell'eventuale bella. L'altra semifinale è tra Salerno, capolista, e Vigasio.

Il Teramo è un avversario pericolosissimo che ha rinforzato le ambizioni da tricolore con l'acquisto, un mese fa, della centrale sassarese Luana Pistelli, capitano dei primi scudetti di Sassari. In organico può contare, poi, sul portiere Uvarovska, ex Nuoro e altre tre ex: l'ala destra Profili, il pivot Giannoccaro e il terzino Dorovic (Selmanovic).

In campionato la doppia sfida contro le abruzzesi è finita in pareggio: 33-32 al Pala Santoru per le sassaresi, mentre al ritorno è stato il Teramo a vincere 36-34. Le abruzzesi si sono poi ripetute in casa nella poule scudetto, imponendosi per 33-30.

La gara, inevitabile a questo punto della stagione, sarà durissima. Le sassaresi potranno però contare, oltre che su un'ottima condizione fisica, anche sull'entusiasmo per l'ennesimo successo in coppa Italia ottenuto meno di una settimana fa.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Tonia Cucca in azione (foto: Ufficio stampa Città dei Candelieri)