Blue tongue, per Sardegna Vera
serve una cabina di regia regionale

 (foto: www.maraeforbes.com)
(foto: www.maraeforbes.com)

CAGLIARI. Serve subito una cabina di regia regionale che, dopo aver affrontato e risolto le gravi emergenze provocate in Sardegna dalla blue tongue con oltre 100 mila capi morti, rilanci l'intero settore agricolo e zootecnico. Per farlo, i consiglieri regionali di Sardegna Vera, propongono di stanziare 35 milioni di euro stornandoli da impegni di spesa per promozioni turistiche, portate avanti soprattutto da Sardegna Promozione, ritenute non strategiche e non essenziali all'economia isolana come essenziale e fondamentale è invece l'economia agricola. La proposta di legge, già presentata agli assessori all'Agricoltura e alla Sanità, è stata illustrata questa mattina e sarà ora presentata ai capigruppo del centrosinistra chiedendo un'accelerazione dell'iter nell'aula consiliare. "Siamo di fronte a un'emergenza gravissima - ha detto Efisio Arbau - registriamo un calo della produzione media del 20 per cento con pesanti ricadute anche sull'indotto. Ma risolvere l'emergenza non basta, perché bisogna per esempio pensare ad alleggerire la burocrazia che paralizza l'export dei nostri prodotti mentre per quelli che arrivano dall'estero è tutto molto più facile e impegnarsi sulla prevenzione sanitaria per garantire alle nostre aziende la serenità di cui hanno bisogno per lavorare". Un appello agli imprenditori perché mettano in atto tutte le misure sanitarie necessarie a fronteggiare l'emergenza è arrivato da Michele Azara, visto che spesso "gli allevatori non sapendo come muoversi hanno mantenuto capi morti in azienda col rischio di incorrere in una ulteriore emergenza".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: www.maraeforbes.com)