Giornata degli anziani a Casa Serena:
una festa per chi è "giovane dentro"

di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
 (foto: Archivio)
(foto: Archivio)
SASSARI. Anziani? No, giovani dentro. La fortunata definizione è molto amata dagli over 70. Lo dimostra il clima di festa che circonda tutti gli appuntamenti dedicati a nonni e nonne. La “giornata dell’anziano” di Sassari, che si svolgerà domani a Casa Serena, è uno di questi. Un’iniziativa che si ripete costantemente dal 1957: un modo per richiamare attenzione e riconoscenza verso coloro che ingiustamente vengono considerati un peso per la società. Anche quest’anno si farà tanta festa. Gioia, musica e divertimento non esistono infatti solo per i giovani: molti anziani sono capaci di vivere con grande gioia la cosiddetta terza età. Si inizierà con la messa domenicale celebrata in mattinata dall’arcivescovo di Sassari, Paolo Atzei. Poi, di pomeriggio, ci saranno i saluti di tutte le massime autorità della città: il sindaco Gianfranco Ganau, la presidente della Provincia Alessandra Giudici, il prefetto Marcello Fulvi e il questore Cesare Palermi.

Gli anziani di Casa Serena, dopo aver ricevuto gli “ospiti”, saliranno sul palco per regalare a tutto il pubblico le loro testimonianze e storie di vita. Il racconto, come spiegano gli psicologi, è il modo migliore per mantenere attiva la memoria di un anziano e sviluppare una motivazione forte per vivere ogni giorno. Ma anche da un punto di vista umano, il racconto di un "nonno" è sempre un arricchimento per ogni tipo di ascoltatore.

Alla fine della serata ci sarà l’esibizione del “Coro di Casa Serena”, diretto dal maestro Laura Mamia. I coristi saranno accompagnata alla chitarra da Gavino Pisano. Poi, dopo lo spettacolo, ancora un ultimo momento di festa, con un bel rinfresco, danze e tanta musica. Una bella giornata, insomma, che si può replicare ogni giorno nella vita di ciascuno: basterebbe un piccolo gesto di attenzione verso uno dei tanti anziani che vivono da soli a Sassari.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Archivio)