La Provincia non paga le indennità
Monta la protesta dei dipendenti

di Antonio Muglia | Twitter: @m_connexction
Provincia, palazzo Sciuti (foto: SassariNotizie.com)
Provincia, palazzo Sciuti (foto: SassariNotizie.com)

SASSARI. Numerosi dipendenti dell’amministrazione provinciale di Sassari dal  gennaio 2013, pur espletando regolarmente la loro attività lavorativa, non ricevono più le previste indennità accessorie quali rischio, disagio e maneggio valori. A comunicarlo è Armando Ruzzetto, segretario generale della Cisl Funzione pubblica. Il motivo del taglio sembrerebbe dovuto all’interpretazione letterale data dalla Provincia alla legge Brunetta, la 150 del 2009. "La Provincia di Sassari - dice Ruzzetto - come al solito ha applicato alla lettera la disposizione, disapplicando tutte le norme del contratto decentrato vigente che prevedevano l’erogazione delle indennità prima citate, trascurando totalmente che la disposizione di legge cassava soltanto le norme dei contratti decentrati in contrasto con essa. Peccato per la Provincia che la legge Brunetta non ha minimamente intaccato il sistema delle indennità negli enti locali per cui niente doveva essere adeguato alla legge medesima. O meglio, dovevano essere adeguati soltanto gli istituti legati al merito ed alla produttività, come ad esempio la retribuzione di risultato e la produttività".

Secondo il sindacalista della Cisl, inoltre, sebbene il decreto legislativo 150 sia entrato in vigore nel novembre del 2009, i sindacati non sono mai stati convocati per discutere del rinnovo del contratto decentrato. "Il fatto è molto grave - sostiene Ruzzetto - se si pensa che il taglio delle indennità interessa diverse categorie di lavoratori, in particolare i cantonieri, gli autisti, gli addetti al front office nei centri per l’impiego ed in altri uffici  dell’amministrazione, gli agenti contabili, per un totale di almeno cento unità. Ancora più grave è il fatto che il taglio sia stato effettuato  in maniera ingiustificata ed in un periodo di profonda crisi economica, dove anche 30 o 40 euro in più al mese in busta paga fanno un gran comodo a persone che faticano ad arrivare a fine mese".

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Provincia, palazzo Sciuti (foto: SassariNotizie.com)