pallamano femminile

Verde Vita, tira aria di grande sfida
Contro Salerno si rinnova il duello

di Daniele Giola
Mladenovic al tiro (foto: Ufficio stampa Città dei Candelieri)
Mladenovic al tiro (foto: Ufficio stampa Città dei Candelieri)

SASSARI. L'aria che tira è elettrica, quella che solo grandi partite sono in grado di creare. La Verde Vita gioca sabato a Salerno (ore 18.30) contro le campionesse d'Italia. E' la rivincita della Supercoppa Italiana, ma anche una rinnovata sfida per il tricolore.

A settembre si è imposta la Verde Vita, che espugnando Salerno per 31-26 ha conquistato il suo diciassettesimo trofeo italiano. Le campionesse d'Italia vogliono vendicare quella sconfitta e il tecnico Prosenjak ha chiesto alle campane una prova d'orgoglio. Ma le sassaresi puntano a restare a punteggio pieno e portarsi a +6 dalle avversarie, che nel turno precedente si sono fatte sorprendere dal Vigasio (32-31 per le ospiti).

In caso di vittoria le sassaresi potrebbero ritrovarsi da sole in testa alla classifica, ma solo se Nuoro riuscisse a giocare un brutto scherzo all'altra capolista Teramo. Per quanto riguarda la formazione, il coach Koka Milatovic dà fiducia al gruppo utilizzato finora in campionato. Restano fuori il terzino romeno Cristina Gheorghe e il jolly Cinthia Albertini. In squadra pure due promettenti giocatrici del vivaio sassarese: Lidia Pes e Valeria Furriolu. Nel Salerno assente la centrale Crvenkoska per infortunio ad una spalla. In forte dubbio pure Bandiera, Napoletano e Anisenkova. Rientra invece il portiere Monika Prunster. Arbitri della gara: Cosenza e Schiavone.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Mladenovic al tiro (foto: Ufficio stampa Città dei Candelieri)