La grande lirica torna al cinema
Al Moderno la Bohème di Puccini

SASSARI. La grande lirica torna al cinema, per un giorno soltanto. Domani, martedì 8 aprile, al Moderno di viale Umberto a Sassari verrà proiettato, in esclusiva per le sale cinematografiche, “La Bohème” di Giacomo Puccini, in diretta dal Metropolitan Opera House di New York alle ore 19.30.

La celebre opera di Puccini, che sin dalla sua prima rappresentazione il primo febbraio 1896 ha conquistato il pubblico e continua ad affascinarlo, torna in sala con un allestimento spettacolare e un cast eccezionale. La triste e coinvolgente vicenda di Mimì sarà “raccontata” dall'orchestra diretta da Stefano Ranzani, con la regia di J. Knighten Smit, la produzione di Franco Zeffirelli e un cast internazionale di grande spessore, con Vittorio Grigolo nei panni di Rodolfo, Anita Hartig nel ruolo di Mimì, e Massimo Cavalletti (Marcello), Susanna Phillips (Musetta), Oren Gradus (Colline), Donald Maxwell (Benoit), Donald Maxwell (Alcindoro) e Patrick Carfizzi (Schaunard).

La storia della Bohème, in quattro quadri su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, si svolge nella Parigi della prima metà dell'Ottocento. Un gruppo di giovani artisti conduce una vita allegra e spensierata tra i locali della Ville Lumière e la fredda soffitta dove i ragazzi vivono cercando di sbarcare il lunario con la loro arte. È la vigilia di Natale e gli amici decidono di festeggiare alla taverna, in soffitta resta solo Rodolfo, intento nella stesura di un articolo. Bussano alla porta, è la vicina Mimì, bella e giovane ricamatrice. Il suo lume si è spento e cerca una fiamma per riaccenderlo e poter continuare a cucire i suoi fiori di stoffa. Una volta riaccesa la fiamma, Mimì ha un mancamento, primo sintomo della sua terribile malattia...

Il biglietto unico ha il prezzo, imposto dalla casa di distribuzione, di 10 euro.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo