CALCIO FEMMINILE

Tsunami Torres, Venezia sommersa
Lo scudetto si tinge di rossoblù

Ottenuto il più largo successo in questo campionato
di Daniele Giola
SASSARI. Più convincente di così non si può. La Torres schianta Venezia 7 a 0 e mette una seria ipoteca sulla conquista del tricolore. Lo scontro diretto in programma oggi tra Bardolino e Tavagnacco può essere osservato con maggiore tranquillità dall'alto dei 50 punti in classifica.

La gara. Mezz'ora di studio, poi un diluvio di gol che l'ex rossoblù Sara Penzo può solo raccogliere dalla propria porta. Le sassaresi partono con un buon possesso palla ma la coriacea difesa delle padrone di casa, chiuse nella propria metà campo, tiene botta. Il risultato si sblocca al 32' con il capitano Elisabetta Tona, abile a sfruttare un velo di Fuselli dopo un ottimo cross di Domenichetti. La partita cambia volto. Venezia si scompone lasciando praterie per gli attacchi della Torres. Al 37' il raddoppio: Iannella rifinisce e Domenichetti in diagonale sigla il 2-0. Altri sei minuti, è il 43', e Tona, in tuffo di testa su cross di Manieri, centra il terzo gol. Prima del riposo potrebbe bastare così, ma il contropiede di Fuselli al 45' rinforza ancora di più un risultato già acquisito: 4 a 0.

Nella ripresa al Venezia non basta l'inserimento di forze fresche per arginare lo strapotere delle rossoblù. Panico prima spreca a pochi passi da Penzo, poi si fa perdonare con una strepitosa tripletta: al 19' di esterno collo, al 36' con un tap-in e al 44' con una splendida incornata. Finisce 7-0. Fra sette giorni al Vanni Sanna arriva il Bardolino.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo