Le bollette in città non si pagano
al supermercato ma al tabacchino

 (foto: SassariNotizie.com)
(foto: SassariNotizie.com)
SASSARI. Basta lunghe file alle Poste per pagare le bollette. Basta dover moltiplicare le ore della giornata per riuscire a fare la spesa al supermercato e pagare le bollette alle Poste. Dal primo marzo in Italia si possono saldare i pagamenti di gas acqua ed elettricità anche alle casse del supermercato, mentre si paga la spesa. In Italia, ma non a Sassari.

Per le casalinghe della nostra città, e per tutti quelli che corrono da una parte all'altra per sbrigare queste faccende, il dono dell'ubiquità è ancora richiesto. Nessun supermercato, infatti, ha scelto di offrire questo servizio. Soltanto da Auchan è possibile pagare le bollette, ma esclusivamente in cassa centrale e con un bancomat, neanche con la carta di credito. Il servizio è attivo da circa un anno.

E dire che la rivoluzione introdotta in Italia dai regolamenti attuativi della direttiva europea 64/2007 è stata accolta con successo in molti supermercati. Grazie a questa norma, infatti, si potrebbe risparmiare tempo e denaro: niente più file alle poste e una riduzione delle spese di commissione.

Un'occasione mancata per tutti i gestori di supermercati se si considera il grande successo che invece ha avuto la possibilità di pagare i bollettini ai tabacchini: «Vengono persone di tutte le età. È un buon servizio, anche perché da noi si può pagare sia in contanti sia col bancomat e si fa decisamente prima che alle Poste» afferma Massimiliano Puddu, il proprietario del tabacchino di viale Trento, dove dal primo gennaio è possibile pagare ogni tipo di bollettino. Sarà il passaparola, sarà il cartellone giallo che con scritta a caratteri cubitali campeggia all'ingresso dell'esercizio, ma in pochi mesi la voce si è sparsa.

A Sassari dunque niente pane e frutta, affianco alla bolletta, ma un giornale o un pacchetto di sigarette.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: SassariNotizie.com)
Commenti all'articolo