"The Legend", al Moderno i film
che hanno fatto la storia del cinema

 (foto: http://www.nicconesi.com/down/frank/)
(foto: http://www.nicconesi.com/down/frank/)
SASSARI. “Frankenstein junior”, “Via col vento”, “Forest Gump” e “Flashdance”. Leggende della cinematografia che presto torneranno ridigitalizzati sul grande schermo. Dopo il successo di Ritorno al Futuro, infatti, il gestore del cinema Moderno, Giorgia Guarino, ha deciso di dedicare un'intera rassegna a queste pietre miliari del cinema hollywoodiano. “The Legend” riporterà venti titoli sul grande schermo, pellicole che hanno appassionato milioni di spettatori in tutto il mondo e che, ognuna a suo modo, hanno fatto la storia del cinema.
Tutti film ridigitalizzati da Nexo digital, in programma alle ore 21,00 al Cinema Moderno di viale Umberto al prezzo di 4 euro, ma sarà possibile anche fare un mini-abbonamento per quattro film a soli 12 euro.

Si comincia giovedì 18 novembre con un vero film culto, “Frankenstein junior” di Mel Brooks, del 1974, con Gene Wilder, Peter Boyle, Marty Feldman, Teri Garr e Madeleine Kahn. Un capolavoro del regista newyorkese, una divertente parodia dell'horror che ancora oggi vanta migliaia di seguaci e che sarà possibile ammirare in versione restaurata. Come perdersi poi la favola di Alex, operaia di giorno e ballerina di notte, protagonista del mitico “Flashdance” (il 25 novembre)? E poi ci sarà anche il capostipite di una delle serie più popolari della storia, “Rocky”, che ha consacrato la superstar Sylvester Stallone (il 9 giugno 2011), e “Gli intoccabili” con Kevin Costner, Sean Connery, Andy Garcia e Robert De Niro, un cast stratosferico per raccontare una storia vera della mafia nella Chicago degli anni Trenta (il 16 giugno 2011). Ci sarà da divertirsi ammirando un giovanissimo John Travolta nei panni del latin lover alla conquista della bella Olivia Newton-John in “Grease”, uno dei musical più replicati al mondo (il 10 febbraio 2010), e ci commuoveranno ancora una volta il tenero “Forrest Gump”, interpretato da un grande Tom Hanks con la regia di Robert Zemeckis (il 13 gennaio 2011), e “La vita è una cosa meravigliosa” di Frank Capra, che ci farà tornare nell'America degli anni Quaranta (il 23 dicembre).

Il 27 gennaio torna al cinema“Carlito's way”, dell'amatissimo Brian De Palma, con due stelle indiscusse: Al Pacino e Sean Penn, e il 10 marzo sarà il giorno del ritorno del fortunatissimo “Ghost”, che ha lanciato definitivamente Patrick Swayze e Demi Moore nell'olimpo di Hollywood e che vede protagonista la sempre straordinaria Woopy Goldberg.
Il programma prevede pellicole del calibro di “Marnie”, film del 1964 del maestro del brivido Alfred Hitchcock (il 19 maggio 2011) e, sempre di Hitchcock,“Intrigo internazionale” (il 12 maggio 2011), considerato da molti uno dei migliori film del regista britannico, poi ancora il musical che ha fatto scandalo negli anni Settanta, “Jesus Christ superstar” di Norman Jewison (il 21 aprile 2011), “Sciarada”, con la fantastica Audrey Hepburn e l'affascinante Cary Grant protagonisti di una storia rocambolesca tra bugie e intrighi, tra thriller e commedia (il 26 maggio 2011), il 7 aprile 2011 sarà la volta del plurinominato e pluripremiato“Voglia di tenerezza”, film del 1983 con Shirley MacLaine, che si aggiudicò l'Oscar come migliore attrice protagonista nel ruolo di Aurora, Debra Winger, Jeff Daniels e un fantastico Jack Nicholson, che per l'interpretazione di Garreth vinse l'Oscar come miglior attore non protagonista.
C'è infine una data da segnare bene sul calendario, ed è il 24 marzo 2011, quando sul grande schermo del Cinema Moderno di Sassari tornerà il film con la “effe” maiuscola, un mito del cinema mondiale, l'episodio numero uno della saga per eccellenza: “Il Padrino” di Francis Ford Coppola. Uscito nel 1972, è ancora in cima alle classifiche di gradimento dei cinefili di tutto il mondo ed è stato considerato la seconda miglior pellicola statunitense della storia dall'American Film Institute. Una pietra miliare nella storia del cinema, vincitore di tre premi Oscar.

Chiude la rassegna, il 30 giugno 2011, “La calda notte dell'ispettore Tibbs”, pellicola del 1967 di Norman Jewison, con Rod Steiger e Sidney Poitier, poliziesco che tocca tematiche importanti come il razzismo nel profondo sud degli Stati Uniti.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: http://www.nicconesi.com/down/frank/)