la rassegna "voci delle città"

La Polifonica Santa Cecilia
compie sessantacinque anni

Il programma dei festeggiamenti
Polifonica Santa Cecilia (foto: www.polifonicasantacecilia.it)
Polifonica Santa Cecilia (foto: www.polifonicasantacecilia.it)
SASSARI. La Polifonica Santa Cecilia compie sessantacinque anni e festeggia con la rassegna "Voci della città", dal 26 al 28 novembre. Tra le voci della città di Sassari sicuramente la creatura di don Gino Porcheddu, nata nel ’45 nei rioni più popolari addossati alla Cattedrale, può inserire le sue, non solo per l’indiscutibile primogenitura (è il complesso sardo che da più anni svolge attività concertistica continuativa) ma anche per la sua influenza nel proporre sempre dei lavori innovativi, spesso pionieristici, e inseriti in modo propositivo nella realtà culturale più avanzata.

Dopo la positiva prima edizione della rassegna Voci nella Città nel 2005, in occasione dei sessant’anni dell’associazione, è stato quindi logico ripetere l’esperienza quest’anno, anche per l’attività svolta dalla Polifonica negli ultimi cinque anni, tra i più intensi e ricchi della sua lunga storia: la prima produzione italiana del Requiem di Alfred Schnittke, la prima esecuzione per un complesso amatoriale italiano delle Noces di Igor Stravinskij, la 28produzione di progetti innovativi e di frontiera come About Mozart e La Buona Novella di Fabrizio De André, i festival e i concorsi internazionali, l’emozionante esecuzione del Requiem di Giuseppe Verdi, quest’anno, nella cornice di Piazza della Signoria a Firenze per la commemorazione della strage dei Georgofili, sono alcune delle principali testimonianze per un’attività senza soste e orientata verso la qualità e l’originalità della proposta artistica.

Il programma. Dopo i concerti di apertura dell’ensemble Odhecaton e del gruppo Ricercare, è la volta di alcune delle più interessanti formazioni corali della regione secondo una formula che prevede brevi concerti-aperitivo di mattina e pomeriggio presso i locali del Museo Sanna e un concerto serale nelle chiese del centro storico. Venerdì 26 la Polifonica accompagnerà alle 18, presso la Chiesa di Cristo Redentore, la tradizionale Messa annuale dedicata al proprio fondatore. Sabato 27 alle 12 aprirà il coro di Voci bianche della Polifonica Santa Cecilia mentre il concerto pomeridiano alle 18 vedrà l’esibizione del Coro Polifonico Algherese. Alle 21 la Chiesa di S. Apollinare ospiterà il concerto del Complesso Vocale di Nuoro. Domenica 28 il concerto di mezzogiorno sarà dedicato alla Corale Vivaldi mentre l’aperitivo serale delle 18 sarà offerto dopo l’esibizione del coro Rossini. Chiuderà l’intenso fine settimana dedicato alla musica corale il concerto del Coro Polifonico Turritano, con l’Orchestra del Conservatorio “L. Canepa”, alle 21 nella Chiesa di S. Antonio Abate.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Polifonica Santa Cecilia (foto: www.polifonicasantacecilia.it)