Pili: bloccata la vendita della Dea madre a New York

"Poco fa la casa d'aste Christie's ha bloccato la vendita della Dea Madre ritirando dall'asta dell'11 dicembre prossimo il pezzo pregiatissimo della civiltà nuragica della Sardegna. Si tratta di un risultato importantissimo che segna un punto decisivo nella lotta ai furti d'opere archeologiche della Sardegna.
Ora occorre andare sino in fondo per far restituire il maltolto alla Sardegna. Questo dimostra - ha detto Pili che aveva investito della questione anche l'ambasciatore americano a Roma - che la mobilitazione dell'opinione pubblica, dei media, e delle azioni parlamentari è utile ad accendere i riflettori su queste vergogne e bloccare queste vere proprie rapine al patrimonio della civiltà dei sardi.
Ora serve che il governo italiano la smetta di tergiversare e metta in piedi un'azione seria e concreta per bloccare questo tipo di mercato della civiltà nuragica".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo