CALCIO FEMMINILE

Torres, lo scudetto è dietro l'angolo
Arca: «Ci manca da troppo tempo»

di Daniele Giola
SASSARI. Il paradiso è vicino, distante solo novanti minuti. La Torres lo potrà toccare con mano sabato più o meno alle 17, a patto che batta il Bardolino nella supersfida che vale lo scudetto.

In casa rossoblù lo sanno tutti, dai dirigenti allo staff tecnico. Il mister Tore Arca non si nasconde: «Siamo consapevoli dell'importanza della gara. Aspettiamo da tanto tempo questo momento (nove anni ndr). C'è euforia ma anche la professionalità giusta per affrontarla al meglio. La squadra sta bene e quando è in condizione non ha bisogno di pensare all'avversario di turno».

Il Bardolino farà comunque di tutto per rovinare i piani della Torres. «E' una squadra esperta e abituata a vincere - spiega ancora Arca - Nel girone di ritorno ha retto il nostro ritmo e non vorrà farci regali». Il tecnico rossoblù potrà contare su tutta la rosa. Ed è proprio al gruppo, nel suo insieme, che Arca affida le speranze di successo: "Abbiamo tante frecce nel nostro arco, da Panico a Iannella e Fuselli, tutte potranno essere decisive».

L'ingresso allo stadio sarà gratuito. Si attende tanto pubblico, anche se sull'apporto dei tifosi Arca vuole precisare: «Quest'anno non ci hanno gratificato tanto. Speriamo che almeno per questa gara vengano in tanti. Saranno fondamentali per superare le difficoltà che inevitabilmente incontreremo».



© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo