Italcementi, sarà revocata la mobilità
per i 32 operai di Scala di Giocca

di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
Il cementificio di Scala di Giocca della Italcementi (foto: "felisopus - http://www.flickr.com/photos/felisopus/ ")
Il cementificio di Scala di Giocca della Italcementi (foto: "felisopus - http://www.flickr.com/photos/felisopus/ ")
SASSARI. Si intravede una prima soluzione per la vertenza Italcementi. Oggi, durante un tavolo tecnico a Cagliari, l’azienda ha manifestato la disponibilità a mantenere i livelli occupazionali e a revocare la mobilità avviata per i 32 operai. L'unica condizione, che si verificherà nei prossimi giorni, è che si raggiunga un'intesa con le organizzazioni sindacali per gli ammortizzatori sociali da utilizzare. A breve, dunque, azienda e sindacati si incontreranno a breve per definire un percorso di attuazione degli impegni, mentre la Regione, da parte sua, si è impegnata a convocare un apposito comitato interassessoriale entro un mese.

All’incontro hanno preso parte l’assessore dell’Industria Sandro Angioni, l'assessore alla Programmazione Giorgio La Spisa e il presidente della Sfirs, Antonio Tilocca. I sindacati, presenti al tavolo, sperano che si muova qualcosa per garantire il futuro dei 32 operai dell'impianto di Scala di Giocca.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Il cementificio di Scala di Giocca della Italcementi (foto: "felisopus - http://www.flickr.com/photos/felisopus/ ")