il complotto politico

Nell'Irs scoppia la resa dei conti
Gavino Sale: «Volevano farmi fuori»

di Michele Spanu | Twitter: @MicheleSpanu84
Gavino Sale (foto: Sito ufficiale)
Gavino Sale (foto: Sito ufficiale)

SASSARI. Nell'Irs di Gavino Sale è scoppiata la guerra. Questa mattina il fondatore del movimento indipendentista ha indetto una conferenza stampa urgente. «Abbiamo sventato un golpe interno al movimento» ha detto subito Sale, davanti ai giornalisti radunati all'hotel Grazia Deledda. Il leader politico ha poi spiegato di avere le prove di un complotto intentato con lo scopo di isolarlo politicamente dalla guida del movimento: «Ho ricevuto un plico postale, inviato da Nuoro e recapitato il 7 dicembre, con un cd e materiale cartaceo contenente la corrispondenza di una mailing list composta da alcuni dirigenti e responsabili di vertice del movimento, locali e nazionali. Dalle email - ha spiegato Sale - emerge in maniera evidente l'esistenza di un gruppo di una decina di attivisti che operava nell'ombra e al di fuori degli spazi legittimi di Indipendentzia».

Nella documentazione, in particolare, veniva violentemente attaccato lo stesso Sale, che il gruppo voleva esautorare, definendolo «un tumore da estirpare». Tra gli atti scoperti nella corrispondenza, ci sarebbe il tentativo di appropriazione del simbolo con la registrazione all'ufficio marchi e brevetti di Nuoro (mentre il simbolo è stato registrato dallo stesso Sale 3 anni fa a Sassari) e l'ipotesi di una scissione del movimento da dividere in due tronconi di cui erano state già ipotizzate le denominazioni politica. «Oggi finalmente riusciamo a capire i motivi delle tensioni e delle turbolenze recenti all'interno del movimento», ha spiegato Sale, collegando il presunto complotto alle recenti polemiche che hanno portato metà del consiglio direttivo alle dimissioni. «Questo è un profondo tradimento verso i sardi e l'organizzazione. Mi sento profondamente deluso. I signori che hanno ordito questo complotto possono considerarsi sospesi da questo momento». Per rendere noto il contenuto delle email, Sale ha convocato per domani alle 10 un'assemblea degli attivisti ad Abbasanta, nell'hotel "Su Baione" vicino al nuraghe Losa. La faida interna, dunque, è appena iniziata.

Aggiornamento di domenica 12 dicembre. Questa mattina a Cagliari si è riunito l'Esecutivo nazionale dell'IRS che ha sancito l'espulsione di Gavino Sale dal partito, in seguito alle sue dichiarazioni relative a un presunto complotto interno.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Gavino Sale (foto: Sito ufficiale)