Lettera a Babbo Natale
degli studenti dell'Università

SASSARI. Insieme al pacco dono per la Gelmini, gli studenti dell'Università di Sassari stamane hanno spedito anche una lettera destinata a Babbo Natale. Ecco il testo integrale.

Caro Babbo Natale,
ti scriviamo perché anche quest'anno il nostro caro Ministro Maria Stella Gelmini, non si è comportata bene in quanto, come già da tempo, intende far approvare una riforma che avrà esiti disastrosi per l'intero sistema universitario e scolastico pubblico nazionale.
Negli ultimi due anni, infatti, c'è stato un blocco quasi totale dell'ingresso dei giovani nell'università con un contratto da ricercatore.
Il Ddl Gelmini non risolve il problema della precarietà dei giovani ricercatori: a borsisti, dottorandi e assegnisti di ricerca si aggiungerebbero altri ricercatori a tempo determinato.
Con i tagli previsti dalla finanziaria varata da Giulio Tremonti, indipendentemente dalle sorti del Ddl, chiuderanno molti corsi di studio, ci sarà un aumento delle tasse universitarie ed un peggioramento della qualità della didattica, e di conseguenza, dell'istruzione in generale e , inoltre, non è prevista nessuna garanzia per l'assegnazione di borse di studio per gli studenti meritevoli.
Già oggi sappiamo bene quante poche siano le possibilità di iniziare o proseguire una carriera nel mondo dell'Università, della Ricerca o della Cultura in Italia, con queste prospettive non ci resta che andare via, creando un danno devastante al futuro del nostro Paese!
Ti chiediamo perciò di inoltrare i nostri migliori auguri di buon Natale al Ministro Gelmini consegnandole il giusto dono che, per tradizione, spetta a coloro che non sono stati buoni.


Gli studenti dell'Ateneo di Sassari
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione