Porto Torres, borseggiatrice in manette

 (foto: Archivio Carabinieri)
(foto: Archivio Carabinieri)
Ieri pomeriggio i Carabinieri della Compagnia di Porto Torres, a conclusione di mirata attività di indagine, hanno tratto in arresto Claudia Adzovic, classe ’82, residente presso il locale campo nomadi di Ponti Pizzinnu. I Carabinieri hanno eseguito l’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere disposta dal Giudice per il reato di furto aggravato in concorso.
La donna, specializzata nel borseggio, mentre era in coda all’interno di una farmacia, si è servita della figlia minore per distrarre le sue vittime e, sfruttando un dispositivo di sostegno che le consentiva di lasciare libere le mani nonostante tenesse in braccio la bambina, è riuscita ad asportare dalle tasche dei malcapitati denaro contante e altri oggetti personali di valore.
Da tempo i militari erano sulle sue tracce grazie alle numerose segnalazioni pervenute da parte di cittadini che hanno tutti lamentato di essere stati borseggiati nelle medesime circostanze di tempo e di luogo.
La donna arrestata è stata posta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria presso il Carcere di Sassari Bancali.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: Archivio Carabinieri)