Corso navigatori rally "Alberto Ganau"
Ottimo risultato per la seconda edizione

OLBIA. Ottimo risultato per la seconda edizione  del  Corso per Navigatori “Alberto Ganau”, conclusosi, dopo 3 intensi giorni di lezioni teorie e pratiche, a Tempio Pausania domenica 15 marzo e che quest’anno ha raccolto ben 50 iscritti, sotto la guida del relatore/responsabile Carlo Cassina. Il corso è in ricordo dell’amico Alberto Ganau, tempiese scomparso qualche anno fa, che è stato l’unico trapiantato di cuore al mondo con oltre trenta gare e due mondiali corsi da pilota/navigatore. Anche quest’anno la “LRT Sardinia”, con il contributo di Nicola Imperio, Giuseppe Pirisinu, Salvatore Musselli e Mario Ciudino, si è impegnata nell’organizzazione dell’evento, totalmente gratuito per i partecipanti. Presso l’hotel Pausania Inn, Manuel Cazzari, per i Cronometristi di Sassari, Salvatore Musselli e Graziella Arberi hanno tenuto lezioni teoriche trattando argomenti come: posizione di guida, cronometraggio, sistema di tracking, tipi di curva, caschi, traiettorie, spostamento dei carichi, gomme, assetto fari, guida su terra e asfalto, controlli durante un rally, ecc. Novità di questa edizione sono state l’intervento di Terenzio Testoni (Product Manager Pirelli Motorsport), che ha spiegato nel dettaglio l’importanza degli pneumatici e delle loro caratteristiche tecniche, ma anche una simulazione rally, che si è svolta nelle curve di Monte Pulchiana, con l’aiuto di  piloti e navigatori locali come Vittorio Musselli, Cenzo Ledda, Stefano Marrone, Stefano Pudda, Gian Battista Conti, Andrea Pusceddu, Gabriele Ruzzittu e Maurizio Caputo. Alla fine delle lezioni, il delegato regionale ACI-CSAI Mario Maulu e il commissario sportivo nazionale Graziella Arberi hanno fatto sostenere l’esame per prima licenza conduttore a ben 31 partecipanti, mentre Carlo Cassina ha messo in palio una sua tuta da gara. La “LRT Sardinia” ha realizzato ancora  questo progetto per dare la possibilità a chi pratica già questo sport di aumentare il livello tecnico e per porre le basi ai giovani interessati che non hanno ancora esperienza.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo