Insoddisfatto, non paga la prostituta
La minaccia di morte, ma viene arrestato

 (foto: foto archivio internet)
(foto: foto archivio internet)

SASSARI. È delle prime ore del mattino invece l’arresto eseguito dalla Sezione Volanti nei confronti di S.A., 42enne, tratto in arresto per resistenza, violenza e minacce a P.U..

Gli agenti sono intervenuti nella periferia della città, in via Caniga, su segnalazione di una prostituta, la quale ha dichiarato di essere stata minacciata di morte ed aggredita da un suo cliente, che insoddisfatto per la prestazione aveva cercato di portarle via l’incasso.  

Sul posto gli agenti hanno rintracciato il richiedente e il suo cliente. Quest’ultimo anche davanti agli operatori ha continuato a minacciare di morte il suo antagonista, che intimorito si allontanato.

L’uomo, che durante le minacce ha dichiarato e smentito subito dopo, di essere in possesso di un coltello, invitato ad esibire i documenti personali dei quali era privo, ha continuato con il suo atteggiamento violento anche contro gli operatori. 

Al fine dell’identificazione dell’uomo, gli agenti lo hanno invitato a seguirli in Questura, ma  quest’ultimo al momento di salire sull’auto di servizio ha opposto una strenua resistenza colpendo con calci e pugni i poliziotti. 


La condotta dell’uomo è proseguita sia all’interno dell’auto di servizio, dove ha tentato di infrangere le protezioni in plexiglas ed un finestrino posteriore non riuscendovi, che all’interno degli uffici della Questura, fino a quando è stato dichiarato in arresto e trattenuto nella camera di sicurezza.

Nella mattinata S.A. è stato condotto davanti al giudice per la convalida dell’arresto. 


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  •  (foto: foto archivio internet)