La Dinamo e lo slam dunk challenge della solidarietà

Dinamo Banco di Sardegna e Fondazione Dinamo sono liete di dare il via allo Slam Dunk Challenge: una sfida a suon di schiacciate per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla donazione del midollo osseo. Da sempre attive e attente alle necessità del territorio in cui vivono, Dinamo e Fondazione hanno accolto la richiesta di aiuto dei piccoli malati di leucemia, che attendono disperatamente di trovare un donatore di midollo osseo compatibile. A partire da Giovanni Andrea, il bimbo sassarese di 6 anni che attende da mesi di trovare il proprio donatore. Purtroppo solo una persona su centomila è compatibile e per scoprire se si è compatibili basta un semplice prelievo di sangue.

Da qui l'illuminazione della società biancoblu che, su ispirazione dell'Ice Bucket Challenge, che ha fatto il giro del mondo l’estate scorsa mettendo sotto i riflettori la Sclerosi Laterale Amiotrofica, ha pensato di lanciare una campagna unica nel suo genere, unendo all'utile quel divertimento che fa parte nel DNA Dinamo. Protagonisti d'eccezione Shane Lawal e Jeff Brooks, centro e ala della compagine isolana che con entusiasmo hanno partecipato all'iniziativa. Come da copione i giganti biancoblu dopo la schiacciata hanno fatto le loro “nomination” chiamando in causa giocatori del campionato italiano e del panorama europeo, con l'augurio che la sfida venga raccolga e lo Slam Dunk Challenge possa partire dalla Sardegna e arrivare il più lontano possibile.

Un semplice prelievo di sangue può cambiare il futuro dei malati che aspettano la donazione di midollo, un gesto piccolissimo che può salvare una vita. Fai anche tu la tua parte: fai il prelievo, schiaccia e fai le tue nomination.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo