Alghero. Antenna Vodafone a Sant’Agostino, in vigore il Piano del 2002 per volontà del Consiglio

Porticciolo di Alghero (foto: Pubblico dominio)
Porticciolo di Alghero (foto: Pubblico dominio)
ALGHERO – Vanificato il lungo lavoro dell’Amministrazione nel tentativo di trovare una soluzione alternativa, nei prossimi giorni riprenderanno in Largo Costantino, nel quartiere di Sant’Agostino, i lavori per l’installazione dell’antenna Vodafone regolarmente approvati nel maggio 2014 dalla competente conferenza di servizi. Un iter che ha avuto inizio nel 2009 con il parere favorevole della Soprintendenza, degli enti preposti alla Tutela del Paesaggio e alla Protezione dell’Ambiente, e con la sottoscrizione del contratto di concessione del suolo pubblico avvenuta il 7 febbraio 2014. Il conseguente riavvio dei lavori scaturisce a seguito della chiara volontà del Consiglio comunale, che bocciando la variazione del vecchio Piano delle Radiofrequenze così come proposto dalla Giunta guidata dal Sindaco Mario Bruno che avrebbe consentito di valutare e approvare ogni singola nuova installazione, di fatto impone la rigorosa applicazione del regolamento approvato in via definitiva dall’allora Amministrazione Tedde nel dicembre del 2002 e tutt’ora in vigore per tutti gli effetti di legge. L’ulteriore verifica effettuata dai competenti uffici ha cancellato anche gli iniziali dubbi derivanti dalla divergenza tra alcune cartografie di piano, con gli stessi progettisti che hanno evidenziato e sottoscritto gli elaborati tecnici. Nel frattempo c’è la volontà condivisa dalla maggioranza consiliare di rivedere nel suo complesso un Piano comunque inadatto allo sviluppo armonico urbano e mai adeguato ai progressi normativi, che prevede numerose nuove installazioni diffuse su tutti i quartieri cittadini. Parallelamente sarà avviato con il contributo di tutte le compagnie di telefonia un moderno sistema di monitoraggio sul rispetto dei limiti di esposizione ai campi elettromagnetici che permetta di verificare con regolarità e puntualità parametri indispensabili per valutare la qualità della vita e certificare il rigoroso rispetto delle stringenti normative comunitarie di settore.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Porticciolo di Alghero (foto: Pubblico dominio)