La Valigia dell'Attore a La Maddalena
Quest'anno anche il regista Bonifacio Angius

OLBIA. Come di consueto, sul palco de La Valigia dell’Attore, insieme ai film proiettati ci sono i loro autori, o i loro interpreti, venuti a svelare e a raccontare i retroscena di un atto creativo. Così è stato anche con Bonifacio Angius, il giovane regista sassarese che con l’opera PERFIDIA, unica italiana in concorso all’ultimo Festival di Locarno, si è messo in luce nel panorama internazionale raccogliendo enormi consensi. Il film scaturisce dalla sceneggiatura da lui stesso scritta, la quale è stata finalista nel 2012 del Premio Solinas.

Un regista, Angius, profondamente legato alla sua isola ma capace di raccontare una storia dai contenuti esistenziali universali: “Al centro del mio cinema c’è la messa a fuoco della psicologia dei personaggi, del loro temperamento: le perturbazioni dell’essere umano”. È di gran temperamento, anche la presenza di Mario Olivieri, commediografo e attore di teatro con quarant’anni di carriera e un ruolo centrale in PERFIDIA, che a sorpresa, di fronte al pubblico di La Maddalena instaura col regista un dibattito ironico, spontaneo e appassionato.

 

Bonifacio Angius è uno di quei registi che dimostra come sia possibile fare buon cinema anche vivendo lontano dai circuiti classici: qui torna il valore fondamentale di un premio come il Solinas che per la sua stessa natura riesce a intercettare il talento silenzioso di chi ha una storia da raccontare. A festeggiare i trent’anni del Premio sono arrivate a La Maddalena Francesca Solinas e Annamaria Granatello, Presidente e Direttrice Artistica.

Ideato da Gian Maria Volonté e da Felice Laudadio nel 1985 per ricordare l’opera del grande sceneggiatore Franco Solinas, è diventato un passaggio imprescindibile per molte opere cinematografiche. Valorizzare la sceneggiatura e darle il ruolo che le spetta è l’impegno preso fin dall’inizio. Ogni anno il Solinas riceve circa duecento copioni e cercare tra le pagine autenticità e nuove visioni è un compito complesso esercitato in totale libertà e indipendenza. Innovazioni e progetti danno ossigeno al futuro del Premio Solinas che a La Maddalena, insieme alla Valigia dell’Attore, potrebbe dare il via ad una nuova stagione culturale di respiro internazionale.

La serata di mercoledì accoglie l’ospite Jasmine Trinca con la proiezione del film di Valeria Golino MIELE in programma alle 21,30 all’Arena La Conchiglia.

 

 

Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito www.valigiattore.it

 


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo