Sanità: incorporazioni a Sassari e Cagliari. Merito dei commissari

"Grazie all'operato dei commissari della Asl di Sassari, Agostino Sussarellu, di quello dell'Azienda ospedaliero-universitaria, Giuseppe Pintor, del Rettore dell'Ateneo, Massimo Carpinelli, si è arrivati alla nascita del grande polo sassarese. È stata la loro decisione e la collaborazione stretta e responsabile con il rettorato a far sì che si giungesse all'incorporazione, non certo quanto posto in essere da chi li ha preceduti". È la replica dell'assessore regionale della Sanità, Luigi Arru, alle polemiche sull'incorporazione del Santissima Annunziata di Sassari nell'Aou e del Microcitemico - Businco col Brotzu di Cagliari.

"Fare paragoni tra la situazione di Sassari e quella dell'accorpamento Brotzu-Microcitemico-Oncologico è impossibile - prosegue Arru - in comune c'è solo il grandissimo impegno, la rapidità, la capacità organizzativa dei commissari di Sassari come di quelli dell'Ao Brotzu e della Asl 8, Graziella Pintus e Savina Ortu.

Per il resto, si tratta di realtà totalmente differenti, per complessità e per numeri. Se qualcuno vuole aggrapparsi a impraticabili confronti per fini elettorali, sbaglia obiettivo: c'è stata e c'è grande condivisione di percorsi, sia con il Sindaco di Cagliari che con quello di Sassari".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo