Compra il caffè all'ingrosso con un assegno rubato. Denunciato un sassarese

Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)
Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)
Stamane la Polizia di Porto Torres ha denunciato in stato di libertà un trentenne di Sassari, già noto alle forze dell’ordine, per una serie di reati contro il patrimonio da lui commessi, per aver acquistato un’ingente quantità di caffè, pagando con un assegno risultato rubato.
Gli agenti di Porto Torres sono risaliti al colpevole solo dopo la denuncia sporta dal titolare di una rivendita di caffè all’ingrosso, che si è visto rifiutata la negoziazione dell’assegno da parte della propria banca, perché l’effetto risultava rubato già dal 14 dicembre. Effettuati ulteriori accertamenti l'uomo è stato anche denunciato per aver violato gli obblighi derivanti dalla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, che gli imponeva di tenere una condotta irreprensibile.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Una volante della Polizia di Stato (foto: Archivio)