Cantieri verdi, Sel chiede equità nella ripartizione dei fondi

Il parco di Monserrato (foto: SassariNotizie.com)
Il parco di Monserrato (foto: SassariNotizie.com)
La Regione deve rivedere i criteri per l’assegnazione dei contributi ai Comuni per l’attivazione dei “Cantieri verdi” e soprattutto garantire alle amministrazioni locali le stesse risorse delle annualità precedenti.
La richiesta, contenuta in una mozione che ha come primo firmatario il capogruppo di Sel Daniele Cocco e sottoscritta da numerosi consiglieri regionali del centro sinistra, mette in luce fra l’altro che la revisione dei criteri di ripartizione dei fondi si rende necessaria per modificare il contenuto della delibera della Giunta del novembre scorso i cui effetti pratici si sono rivelati negativi, sia per i benefici assegnati a Comuni “non virtuosi, perché in ritardo nell’utilizzo dei finanziamenti già ottenuti o nella rendicontazione “ sia per “l’esclusione di interi territori, con una forte penalizzazione dei comuni più piccoli”.
I consiglieri regionali firmatari della mozione sottolineano inoltre l’impatto fortemente positivo dei Cantieri verdi su molti territori dell’isola “dove sono stati attivati decine di interventi per la manutenzione e valorizzazione del patrimonio boschivo (messa in sicurezza e pulizia di fiumi, ruscelli, strade rurali e fasce antincendio) con importanti ricadute occupazionali”.
Si tratta di intrventi ai quali va assicurata continuità, concludono gli esponenti del centro sinistra, “perché non ci sono problemi di copertura finanziaria, come ha assicurato l’assessore della Programmazione Raffaele Paci in Consiglio regionale, facendo riferimento alla disponibilità di 5 milioni più 12 di residui, sufficienti per tutti gli interventi nei comuni”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo
  • Il parco di Monserrato (foto: SassariNotizie.com)