Riqualificazione del lungomare a Olbia
Ultimo parere in Regione prima di bandire la gara d'appalto

OLBIA. Impegni importanti ieri a Cagliari per gli assessori Careddu e Bacciu e i tecnici del comune. Per prima cosa è stato protocollato all'UTR il progetto di riqualificazione del lungomare. L'organo tecnico esprimerà il proprio parere a giorni. Ultimo parere necessario prima di bandire la gara d'appalto. 

È seguito l'incontro in Regione con al tavolo i tecnici dell'adis, del Genio civile e dell'assessorato ai ll.pp. Il comune ha presentato gli elaborati tecnici e gli studi di compatibilità idraulica, del nuovo ponte a campata unica di Via Vittorio Veneto, della passerella pedonale tra via Cortez e via Gessi. Si è discusso anche dell'intervento in fase di ri-progettazione nel sottopasso di via Amba Alagi. Il tavolo si è aggiornato al prossimo 20 gennaio la fine di definire ulteriori questioni tecniche sollevate e chiudere presumibilmente  entro il mese di gennaio l'iter autorizzativo. Seguirà la gara d'appalto e i tecnici stanno già lavorando al bando. Il 20 gennaio si discuterà anche dello stato di avanzamento di tutto il piano di mitigazione del rischio idrogeologico (procedura di via, stato progettazioni, verifiche tecniche, procedura espropri ecc.).  


Successivamente nel centro regionale di programmazione si è svolto un incontro con il Dott. Cadeddu ed il suo staff. "Abbiamo lavorato efficacemente -ha commentato l'assessore Bacciu- alla definizione della scheda della sponda sud, che definisce gli interventi previsti con i 15 milioni di finanziamento ottenuti con i fondi europei dell'ITI.  Percorso ciclopedonale dal lungomare fino al Michelucci passando anche lungo muro peschiera, riqualificazione dell'area di Mogadiscio, riqualificazione Michelucci ed ex alberghiero, università in centro, centro dell'identità culturale alcuni tra i temi affrontati. Questi sono alcuni degli argomenti contenuti nella scheda che verrà allegata al protocollo di intesa che verrà firmato tra comune e regione, presumibilmente entro la metà del mese di febbraio.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo