La "Remata d'Inverno" è della Lega, secondo posto per i giornalisti

OLBIA. Il freddo, la pioggia e addirittura un po' di nevischio non hanno bloccato gli atleti della "Remata d'inverno -Trofeo Conad" che, ieri mattina, sono scesi in acqua sui lancioni della Lega Navale di Olbia per aggiudicarsi l'ambitissimo trofeo. A conquistare il primo posto, sono stati i rematori della Lega Navale, confermando forza, tecnica e superiorità rispetto agli altri team. Il miglior tempo è il loro con 2'03". Ma la vera rivelazione della giornata sono stati i giornalisti. I veri outsider tra le dodici squadre facendo segnare un tempo di assoluto rispetto, 2'11", conquistando il secondo gradino del podio. Terzo posto per i veterinari che con un tempo di 2'12" hanno fatto registrare un'ottima prestazione. 


Non hanno sfigurato nemmeno gli altri team, a partire dal quarto posto dei dipendenti aeroportuali fino ad arrivare le tenaci e costanti maestre. Il timoniere dei tre team saliti sul podio è Antonio Derosas che ha saputo meglio interpretare il percorso lungo duecentoquaranta metri, comprensivo di due virate in boa e a sfida diretta tra due imbarcazioni. Non da meno gli altri timonieri, lupi di mare, come Antioco Tilocca e Paolo Mura che promettono di riprendersi una rivincita nelle prossime remate. Grande lo spettacolo per il pubblico presente che nonostante i cinque gradi di temperatura e la pioggia ha potuto  godere di una vera gara e non di una semplice esibizione. Perché le remate organizzate dalla Lega Navale stanno diventando, nel tempo, vere e proprie competizioni agonistiche, con un vero e proprio calendario che si svilupperà per tutto il corso dell'anno. Gli allenamenti sono fondamentali per affrontare questo tipo di gare dove vincono tecnica e coordinazione più che forza e bicipiti gonfiati. 


La città, ad ogni modo, sta riscoprendo il suo splendido golfo proprio grazie a queste manifestazioni e ormai in molti ambiscono a salire in barca o a formare un team. Presto e probabilmente dalle prossime competizioni si aggiungeranno altre due squadre, formate da agenti e funzionari di polizia e vigili del fuoco. La premiazione con brindisi finale si è svolta proprio sul lungomare di via Redipuglia dove si è svolta la gara e la festa è poi proseguita con un terzo tempo di tutto rispetto. La manifestazione è stata organizzata insieme al comitato della festa di Sant'Antonio Abbate e al comitato della Sacra Famiglia, con la sponsorizzazione della Conad.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo