Elisabetta Sanna è Beata

La Chiesa turritana informa che Papa Francesco ha ricevuto in udienza il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Nel corso dell’udienza il Pontefice ha autorizzato il Dicastero a promulgare i decreti riguardanti tre nuovi Santi, otto Beati e due Venerabili.
Il decreto firmato da Papa Francesco riguarda anche il miracolo attribuito all’intercessione della Serva di Dio Elisabetta Sanna, laica italiana del Terzo Ordine di San Francesco e membro dell’Unione dell’Apostolato Cattolico fondato da San Vincenzo Pallotti. Nata in Sardegna nel 1788  (Codrongianos), rimase vedova molto giovane e divenne la madre spirituale delle donne della sua terra. Morì dopo una vita di sacrifici e preghiera nel 1857 a Roma.


Questo il commento di Padre Paolo Atzei, Arcivescovo di Sassari:
"Ancora una bellissima e attesa notizia per la nostra amata Chiesa turritana, come ogni Chiesa madre di battezzati, santi per vocazione, fra i quali i Martiri fondatori Gavino, Proto e Gianuario e ultimo il Beato Padre Zirano, ora la Beata Elisabetta Sanna, "mamma Sanna", codrongianese, la cui santità richiama la comune vocazione di tutti i credenti in Cristo, in ogni condizione e situazione di vita, con la forza della grazia dello Spirito Santo, edificando la Chiesa perchè fermenti e sollevi il mondo e lo faccia tendere tutto al al regno di Dio. Elisabetta Sanna sostanzialmente ci ripete la possibilità della santità: basta che ci lasciamo possedere e plasmare dallo Spirito. Lei è davvero uno dei tanti frutti della santificazione.
Lodiamo, ringraziamo e glorifichiamo la Santissima Trinità per il dono della santità e per Elisabetta Sanna che ne è umile modello, e perciò nostra compagna di viaggio per intercedere, difenderci, tenerci uniti nel pellegrinaggio verso la meta. Un dono per la Chiesa tutta, in particolare quella sarda e la nostra turritana".


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo