Il Banco ospita Varese, Calvani chiede continuità

La Dinamo campione d'Italia occupa attualmente l'ottava posizione della serie A. Un ruolino di marcia altalenante a dir poco, tra avvicendamenti in panchina e modifiche al roster la squadra sassarese non ha mai raggiunto una continuità di risultati. Per sua stessa ammissione, la società ha commesso alcuni errori di mercato durante la scorsa estate, smantellando la squadra campione d'Italia per mettere insieme una gruppo che non si è mai amalgamato fino in fondo. Alcuni hanno fatto le valigie (Haynes, Eyenga) e altri sono arrivati (Mitchell, Kadji, Akognon), le carte sono state rimescolate e ci si aspetta che adesso cambi davvero qualcosa. In Eurocup la qualificazione è ancora alla portata dei sardi, anche se a Istanbul servirà un'impresa, così come in campionato c'è ancora tempo e modo di scalare diverse posizioni da qui all'inizio dei playoff. Ma per farlo questo collettivo ha bisogno di trovare la propria identità, voglia di lottare e di raggiungere i propri obiettivi (a breve anche le final eight di Coppa Italia). Calvani si aspetta dei segnali concreti dai suoi, vuole vedere giocatori difendere con rabbia, attaccare con determinazione e soprattutto dare agli avversari l'impressione di avere davanti una compagine ambiziosa e assai restia alla resa. L'arrivo di Kadji offre più versatilità al reparto lunghi, mentre resta da vedere come procederà l'adattamento di Akognon, il play chiamato a sostituire Haynes che si aggregherà al gruppo in questi giorni. Nel frattempo il Banco si prepara ad ospitare la OpenJobmetis Varese, squadra reduce dalla sconfitta di Pesaro ma che, trovandosi a 4 punti dall'ottavo posto, mantiene accese le proprie speranze di agganciare il treno playoff. La palla a due della sfida è prevista al PalaSerradimigni domenica alle 18.15, arbitreranno Paternicò, Martolini e Calbucci.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo