Sestos, settima edizione. Aspettando Ittiri Folk Festa

In attesa della 31^ edizione di Ittiri Folk Festa, l'Associazione Culturale e Folklorica “Ittiri Cannedu” propone “SESTOS” convegno che affronta aspetti e problematiche sull’abbigliamento tradizionale della Sardegna in maniera scientifica. Organizzato col coordinamento del dott.  Giammario Demartis, è l'unico in Sardegna che viene proposto con continuità, sin dal 2010. La manifestazione gode del patrocinio della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Province di Sassari e Nuoro, degli Assessorati Cultura e Turismo della Regione Sardegna, della Fondazione di Sardegna e del Comune di Ittiri. L'evento, in programma il 19 marzo, si terrà presso il Vecchio Convento in via Sassari 52 dalle ore 15.30 e prevede la proiezione di documentari, il convegno di studi su problemi ed esperienze sul vestire in Sardegna e una mostra.

Ecco il programma nel dettaglio:

Ore 15.30 - Proiezione di cortometraggi sull’abbigliamento ed oreficerie tradizionali
“Mastros de Galania” a cura di Tino Basile, “Documentare Ricordare Rivivere” a cura di Andrea Zucca Pais e “Ammentos de chie l’at connotu” a cura di Martino Arca

Ore 17 – Inaugurazione della mostra “Il costume sardo: l’arte che ispira l’arte” L’abbigliamento tradizionale della Sardegna nelle incisioni di Guido Colucci. A cura  di Delfino Editore

Ore  17.30 -  Studi, prospettive, problemi ed esperienze sul vestire in Sardegna.
Saluti delle Autorità.
Elisabetta Alba - Analisi di un sostrato. Il vestiario femminile in età nuragica.
Giammario Demartis  - Appunti sul vestiario tradizionale infantile a Ittiri.
Matteo Atzeni -   Esperimenti  di documentazione grafica del “ costume popolare” Martino Arca  - Proposta di ricostruzione dell’abito femminile da vedova in uso nel primo ventennio del 1900  a Silanus.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo