Vesuvius: l'azienda inglese vuole chiudere la fabbrica in Sardegna

Oggi a Roma un centinaio di lavoratori della Vesuvius, degli stabilimenti di Macchiareddu e Avezzano, presenzieranno in Via Molise in attesa degli sviluppi della riunione in programma alle 15 al Ministero dello sviluppo economico, con le segreterie nazionali e territoriali di Filctem Cgil, Femca-Cisl e Uiltec-Uil, i vertici della multinazionale inglese dell'acciaio e le Regioni Sardegna, Abruzzo e Liguria. Per oggi i sindacati hanno proclamato 24 ore di sciopero. Vesuvius ha dichiarato di voler chiudere entro il 31 dicembre 2016 i due stabilimenti:  la cessazione delle attività lascerà senza un impiego 186 operai per i quali è già scattata la procedura di licenziamento collettivo.





© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo