Il consigliere regionale Tocco propone nuove misure per agevolare commercio e artigianato sardo

Sgravi fiscali, agevolazioni economiche per le imprese che scelgono di incrementare l’organico, contributi finanziari per gli investimenti. E’ il disegno del consigliere regionale Edoardo Tocco (FI) per dare una spinta al comparto dell’artigianato e del commercio in Sardegna. "Una proposta – sottolinea l’esponente degli azzurri – che mira a sostenere le aziende che operano nell’Isola e portano avanti il mercato sardo, grazie alle produzioni di qualità dell’artigianato nostrano. Soprattutto nella cerchia dell’area vasta di Cagliari e nell’hinterland di Sassari sta diventando sempre più complicato fronteggiare i giganti della grande distribuzione. C’è poi l’impennata delle vendite on line che ha desertificato ulteriormente i piccoli negozi con le produzioni locali. In questo senso, sarebbe necessaria un’integrazione nella legge sul turismo per tutelare il marchio made in Sardegna". Il progetto mira a ridare slancio ad un comparto in grave sofferenza. "Un contesto economico che si aggrava in seguito alla concorrenza globale di altri operatori che mirano a sottrarre i consumatori dal mercato sardo – conclude Tocco – Da qui l’esigenza di supportare il commercio e l’artigianato sardo, annaspando la pressione fiscale e venendo incontro alle esigenze delle aziende che operano nell’Isola".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo