Porto Torres: pronto il piano per la valorizzazione del litorale

Il Piano di utilizzo dei litorali prende forma. Le novità che potranno scaturire dall'approvazione del documento di pianificazione sono state presentate questa mattina dai tecnici della società Criteria (incaricata dall'Amministrazione comunale di elaborare il Pul), durante la riunione della Commissione Urbanistica presieduta dalla consigliera Antonella Demelas, che si è tenuta nella sala consiliare. "Il Comune di Porto Torres non si era ancora dotato di un documento strategico per la valorizzazione della costa. Nei mesi scorsi – sottolinea il Sindaco Sean Wheeler – abbiamo deciso di affidare l'incarico per l'elaborazione del piano presentato oggi. Lo studio, non appena approvato, ci consentirà di predisporre i bandi per le concessioni. Non appena sarà terminato l'iter burocratico, che prevede la valutazione oltre che del Consiglio comunale anche di tutti gli enti regionali competenti, potremo dare seguito a quanto preannunciato nel nostro programma, e cioè allo sviluppo turistico di una fetta importante della splendida fascia costiera". Il Pul disegna le possibilità di espansione dei servizi proponendo soluzioni per la fruizione della costa rocciosa per sopperire alla carenza di litorali sabbiosi. "Le competenze del Comune di Porto Torres – spiega la Presidente della Commissione Urbanistica, Antonella Demelas – vanno da Balai ad Abbacurrente ed è in quella zona che si dovrà cercare di integrare le varie opzioni di fruizione, che contemplano sia l'utilizzo delle aree verdi che della fascia costiera". "Vogliamo creare più servizi - aggiunge l'Assessore all'Urbanistica, Marcello Zirulia - e contestualmente opportunità per imprenditori di un'economia, quella turistica, che deve essere alimentata grazie a precise azioni amministrative". Il progetto prevede nell'area di Balai la realizzazione di una piattaforma balneare per noleggio ombrelloni, sdraio e lettini su pedana lignea, nello specifico nella zona che è stata oggetto di interventi di contrasto dell'erosione costiera. A questa si aggiungerebbero un infopoint, uno spazio ristoro e giochi per bambini nel Parco di Balai, uno spazio panoramico e un'area per noleggio di lettini, ombrelloni e attrezzature snorkeling, mentre nel vicino Parco Chico Mendes vengono ipotizzati spazi di concessione per chiosco e servizi igienici. Qualche centinaio di metri più avanti, nella zona denominata Il Ponte, il progetto di valorizzazione prevede il posizionamento di tre piattaforme balneari, un punto panoramico, due chioschi e servizi igienici nelle aree del Parco Baden Powell e del Parco Quattrozampe e un punto ristoro lungo la pista ciclabile. Spazi per la piattaforma balneare e per un chiosco potranno essere dati in concessione anche nella piccola insenatura di La Farrizza, che diventerà accessibile anche per i cani. L'ultima pianificazione ipotizzata è quella che riguarda il tratto Abbacurrente/Platamona dove si prevede la realizzazione di una scuola di vela con corridoio di lancio, due punti panoramici, rastrelliere per le bici, aree sosta e spazi per installazioni temporanee e spettacoli. "Non appena il Pul sarà approvato provvederemo a trasmetterlo anche all'Autorità Portuale, nella cui competenza ricadono i litorali cittadini, compresi quelli di Scogliolungo e Acque Dolci – conclude l'Assessore Zirulia – chiedendo l'adozione di un analogo piano per rendere armonico tutto il progetto di valorizzazione della fascia costiera di Porto Torres".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo