Porto Torres, scoperta pescheria abusiva in un garage del centro cittadino

Questa mattina la Guardia Costiera di Porto Torres ha portato a termine un'operazione di Polizia Marittima finalizzata alla tutela del consumatore, effettuando un blitz in pieno centro cittadino dove è stata scoperta una vera e propria pescheria abusiva allestita in un garage. L'operazione ha portato al sequestro di un totale di circa 70 kg di prodotti ittici vari applicando una sanzione amministrativa di 1500 Euro, prevista dalle leggi sulla pesca per mancata tracciabilità ed etichettatura. Il blitz dei militari della Guardia Costiera turritana è il risultato di un'intensa attività investigativa che ultimamente si è focalizzata su alcuni movimenti sospetti di furgoni nei pressi del luogo dove è stata scoperta l'attività abusiva.

Alle 8 di questa mattina(venerdì), avendo accertato la presenza di una rivendita abusiva di pesce in un garage, i militari sono intervenuti interrompendo l'attività e chiedendo l'immediato intervento di ASL e Polizia Locale per gli accertamenti di loro competenza. Il prodotto ittico sequestrato è stato giudicato idoneo al consumo umano da parte della ASL di Sassari - Servizio Veterinario e, pertanto, si procederà a donarlo in beneficienza a tre associazioni benefiche della Provincia di Sassari. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a verificare l'entità del fenomeno in ambito cittadino, in modo da prevenire ulteriori episodi di malcostume da parte di chi, come il trasgressore, che comunque è risultato essere un pescatore professionista, sia portato ad aggirare le leggi per evitare tasse e burocrazia.
"Tale comportamento - afferma il Comandante della Capitaneria di Porto di Porto Torres, Capitano di Fregata (CP) Paolo Bianca - oltre a mettere potenzialmente a repentaglio la salute di ignari consumatori, trattandosi di prodotto ittico non sottoposto ad alcun controllo veterinario, va anche a scapito dei contribuenti ligi alle leggi e in regola con il pagamento delle tesse". Il Comandante della Capitaneria turritana invita tutti i consumatori ad acquistare prodotti ittici solo presso i punti vendita autorizzati, gli unici che possono garantirne la provenienza, ponendo inoltre molta attenzione alle informazioni obbligatorie che devono essere riportate nell'etichettatura. In caso di dubbi, perplessità o segnalazioni deve essere contattata la Capitaneria di Porto.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo