Accordo di collaborazione tra l'Università di Sassari e l'Ateneo cinese di Tianjin

Si consolidano ulteriormente i rapporti già ottimi che l'Università degli Studi di Sassari intrattiene con la Cina. Questa mattina il Rettore dell'Ateneo prof. Massimo Carpinelli ha siglato un accordo di collaborazione con l'Università di Tianjin finalizzato a sviluppare programmi comuni in tema di didattica e ricerca, mobilità di studenti, docenti e staff, condivisione di conoscenze (scambio di pubblicazioni, organizzazione di conferenze e seminari). L'accordo durerà cinque anni. Tianjin è una metropoli portuale nella parte settentrionale della Cina. L'Università, con oltre 30mila iscritti (compresi i corsi post laurea e gli studenti internazionali), ha forte vocazione tecnico scientifica, con corsi di Architettura, Ingegneria, Chimica e Informatica, ma non mancano le discipline giuridiche e umanistiche come Giurisprudenza e Lingue straniere. Ha guidato la delegazione cinese prof. Li Jiajun, presidente dello University Council, in rappresentanza del Rettore prof. Zhong Denghua. Per l'Università di Sassari erano presenti il delegato del Rettore alla mobilità internazionale ed Erasmus, prof. Luciano Gutierrez, e il prof. Martino Marini, presidente del consiglio dei corsi di laurea in Architettura. Con il dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica, infatti, l'Università di Tianjin ha già stipulato un'intesa.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo