La Bad Boys Sassari diventa la nuova accademia Roger Gracie

Ancora un grande traguardo per la Bad Boys, società sarda di MMA, ed il suo tecnico Gianmario Mereu, che ha lavorato incessantemente per poter realizzare un grande progetto, portare a Sassari,  nella sua scuola, una delle più prestigiose accademie di brazilian jiu jitsu.

" La scuola aveva bisogno di una svolta per il settore lotta e, una volta conosciuto il Maestro Alberto Diaz, responsabile della Roger Gracie Accademy per l 'Italia, il passo è stato semplice e non ci siamo fatti sfuggire l’occasione" dice il tecnico Mereu.

Che aggiunge:“La finalità di questo gemellaggio è, migliorare il nostro livello di lotta nelle nostre MMA, ma dare anche la possibilità a bambini ed amatori di poter fare una esperienza marziale graduale, che gli consenta di crescere e  di competere in gare un po’ meno intense, rispetto a ciò che accade dentro una gabbia”.

Già da gennaio gli atleti della Bad Boys sono entrati nel circuito del Bjj, con le prime competizioni ufficiali. E vista la caparbietà del gruppo, lasciaranno traccia del loro passaggio. A febbraio sarà lo stesso Mauricio Motta Homes Gomes, padre di Roger Gracie, ad arrivare a Sassari per conoscere ed  istruire tecnici ed atleti della Bad Boys.

Mauricio Motta Gomes è attualmente un 7° dan di Bjj, appartenete al gruppo legenda dei "famous five", le uniche 5 cinture nere date dal giovane Rolls Grecie scomparso prematuramente, nonché padre appunto, di Roger Gracie, dieci volte campione del mondo e con esperienze di MMA in UFC: un vero e proprio mostro sacro del settore.

Dopo gli ottimi risultati ottenuti questi anni nelle MMA e nel grappling, la società sassarese dei Bad Boys, proverà ad emergere anche in questa nuova disciplina.

La squadra da combattimento sassarese tra le altre cose si appresta a scaldare i motori, visto l’imminente impegno del piccolo guerriero sardo Silvano Pais che ha avuto in invito a combattere nel galà "Magnum F.C", circuito internazionale, che l’11 marzo farà tappa a Roma e vedrà tra i contendenti ex atleti UFC e Bellator.

“ E già il fatto di essere tra i protagonisti di una serata così importante di MMA e rappresentare la Sardegna, ci rende orgogliosi e fieri del lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni” conclude il tecnico Mereu.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo