Tempio. Pedinava e molestava la ex moglie al cellulare. Arrestato

Nella tarda serata di ieri gli agenti della Polizia e i Carabinieri di Tempio Pausania hanno arrestato un 46enne di Tempio, con precedenti penali, per atti persecutori contro la ex moglie di 39 anni. Dal 2012 l’uomo molestava la vittima mediante chiamate, messaggi, pedinamenti continui e comportamenti che costringevano la donna a modificare le sue abitudini, fino a che ha deciso di denunciarlo. Così ieri grazie a una perfetta sinergia tra il personale della Polizia di Stato e i Carabinieri della città gallurese, finalmente l’incubo è finito. La donna è stata seguita dagli agenti  fino all’Ospedale Civile, dove aveva parcheggiato la sua auto, e hanno sorpreso l'uomo mentre si avvicinava alla vittima e non le consentiva di andare via in auto. Dopo la perquisizione i Carabinieri e gli Agenti della Polizia di Stato hanno rinvenuto e sequestrato un coltello a serramanico, un cacciavite e il telefono cellulare utilizzato per perseguitare la ex moglie. L’uomo è stato immediatamente condotto presso il carcere di Tempio - Nuchis, in attesa dell’udienza di convalida.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo