Il Gsd Porto Torres asfalta Varese

di SSN
Vittoria agevole per il GSD 4 Mori Porto Torres nella penultima giornata di regular season della Serie A di basket in carrozzina. La squadra allenata da coach Sara Cappellini si è imposta sulla HS Cimberio Varese con il punteggio di 76-52, dopo un match che l’ha vista “scappare” già nel secondo quarto, con un eloquente parziale di 21-4.

Primi minuti di botta e risposta tra le due squadre, poi la 4 Mori piazza un primo break di 10-0 che, esattamente a metà frazione, la porta sul 12-6. Si prosegue senza particolari sussulti e la prima frazione termina sul 19-15 per i turritani.

Nella seconda frazione il GSD parte subito con un parziale di 6-0 che gli dà, per la prima volta nella gara, un vantaggio in doppia cifra (25-15), ma è solo l’inizio di una collezione di massimi vantaggi. I biancoblù mettono in campo una solidissima difesa, che concede a Varese soli 4 punti in 10’, e mettono in cassaforte il risultato. Si va all’intervallo lungo sul 40-19, dopo che la 4 Mori era stata avanti anche di 23 lunghezze.

Nella terza frazione il Varese prova a riavvicinarsi, ma le distanze sono talmente ampie che il GSD può agevolmente gestire il proprio vantaggio. A 2’35” dalla terza sirena Gibbs segna il -13 (39-52), ma in un batter d’occhio Bates e Scott rispondono riportando i biancoblù sul +19, 58-39. Il periodo si chiude sul 60-41 turritano.

L’ultimo quarto non offre particolari spunti di cronaca, se non il nuovo massimo vantaggio della 4 Mori che, a 2’13” dal termine della gara, tocca il +28, sul 76-48.

Si stanno ora svolgendo le altre gare della giornata. Il GSD Porto Torres segue con interesse lo scontro tra Bergamo e S. Stefano e quello tra Giulianova e Cantù. Se tutto andasse secondo i pronostici, ovvero vincessero S. Stefano e Cantù, l’ultima giornata prevista per sabato prossimo sarebbe ininfluente ai fini degli accoppiamenti dei playoff. Con prima e seconda posizione già assegnate a Porto Torres e Cantù, infatti, manca solo la definizione di terza e quarta, in ballo tra S. Stefano e Giulianova, ora appaiate a 20 punti. Il S. Stefano vanta un 2-0 negli scontri diretti con Giulianova, pertanto, qualora oggi andasse sul +2 in classifica, non potrebbe più essere “scavalcato” e avrebbe la certezza matematica del terzo posto, mentre il quarto sarebbe degli abruzzesi, che affronterebbero il GSD nella semifinale playoff (oltre che sabato prossimo, nell’ultima giornata di regular season).
 
TABELLINI:
GSD 4 MORI PORTO TORRES (34/52, 1/8, 5/12 T.L.) – Scott 33 (13/18, 1/6, 4/8 t.l.), Pratt 16 (8/8, 0/2), Ion, Falchi (0/2 da 2), Bates 17 (8/10, 1/2 t.l.), Conroy 4 (2/8), Di Francesco 4 (2/3), Puggioni, Canu 2 (1/2), Elia, Raimondi (0/1 da 2). All. Cappellini

CIMBERIO HS VARESE (22/50, 2/4, 2/8 T.L.) – Geninazzi 15 (7/13, 1/6 t.l.), Damiano 11 (5/10, 1/2), Silva 8 (4/5), Warburton 10 (2/10, 2/3), Nava (0/2 da 2), Marinello 2 (1/1), Sala (0/1 da 2), Gibbs 4 (2/6), Fiorentini n.e., Roncari n.e., Helhadji 2 (1/2), Segreto n.e. All. Pruneri
 










© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo