A Li Punti gli alunni vanno a scuola di educazione stradale

Potranno mettere in pratica quanto hanno appreso durante le lezioni di educazione stradale e in sella a una bicicletta, sotto lo sguardo attento degli agenti della polizia municipale di Sassari, si muoveranno con attenzione e in sicurezza. Sono gli alunni dell'istituto comprensivo di Li Punti che domani alle 10, tra via Era, via Crovetti e via Bruno, svolgeranno una prova pratica di educazione stradale.

L'appuntamento rientra all'interno del progetto che la polizia locale del Comune di Sassari svolge già da alcuni anni nelle scuole dell'infanzia, primarie e medie del territorio. Gli uomini del comando di via Carlo Felice hanno elaborato e organizzato una serie di incontri e progetti informativi che hanno come obiettivo l'apprendimento delle regole della circolazione, l'educazione alla legalità e il rispetto degli altri.

Tra i bambini e i ragazzi delle scuole di Li Punti ci sarà anche l'assessore alla Mobilità Antonio Piu il quale è convinto «che l'educazione stradale passa, prima di tutto, da ciascuno di noi, perché determinati comportamenti che riguardano la nostra sicurezza hanno poi delle ricadute anche sugli altri. Rispettare le regole aumenta la sicurezza e riduce il rischio per tutti». Muoversi in sicurezza, a piedi, in bicicletta, sul ciclomotore, in auto, rispettare l’ambiente e usare i mezzi pubblici rappresentano i punti fermi di questi percorsi formativi di educazione alla sicurezza stradale.

In linea con le direttive del ministero dell'Istruzione, la polizia locale di Sassari mira così a formare e sensibilizzare i futuri utenti della strada. Ecco, allora che gli incontri puntano a formare una generazione di cittadini responsabili, rispettosi della sicurezza stradale, consapevoli del fatto che la strada, sia per i pedoni che per gli automobilisti, può presentare rischi e pericoli che derivano dal mancato rispetto delle corrette norme di comportamento.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo