Olbia. Droga all'interno del locale, sigilli in un bar del centro

Questa mattina i “Baschi Verdi” del Gruppo della Guardia di Finanza hanno
proceduto alla chiusura di un bar d Olbia, a seguito di un provvedimento amministrativo emesso dal Questore della Provincia di Sassari nei confronti del gestore dell’attività.

Questo provvedimento comporta la chiusura dell’esercizio per 15 giorni e scaturisce da due distinti interventi dei militari di Olbia che, rispettivamente il 31 ottobre e il 12 aprile, avevano rinvenuto dosi di sostanze stupefacenti all’interno del locale.

Nel primo caso, nell’ambito di specifici controlli svolti insieme agli agenti della Polizia Locale di Olbia in occasione della festa di Halloween, erano stati trovati nel bagno del locale alcuni grammi di marijuana, hashish e cocaina, sequestrati nei confronti di ignoti.

Nel secondo caso, i militari con le unità cinofile antidroga,  avevano individuato abilmente occultato nel forno a microonde, un pacchetto di carta argentata all’interno del quale c'erano 12 dosi di cocaina pronte ad essere cedute.

Alla luce di quanto sopra, veniva inoltrata la richiesta di sospensione dell’attività che, supportata dalle informazioni fornite dal Commissariato di Olbia, veniva accolta dal Questore di Sassari.
Infatti, l’articolo 100 del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza, prevede che Il Questore può sospendere la licenza di un esercizio che sia abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose o che, comunque costituisca un pericolo per l’ordine pubblico.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo