Bonorva. Arrestato per possesso di banconote false

Ieri i Carabinieri della Stazione di Bonorva hanno arrestato un giovane bonorvese perchè in possesso di una quarantina di banconote false. Era infatti da diversi giorni che nei bar e negozi di Bonorva giravano banconote da 20 euro di dubbia autenticità. Qualcuno ha fatto le prove con il rilevatore di banconote false ai raggi ultravioletti, qualcun'altro ha portato i soldi sospetti dai Carabinieri. E i sospetti sono diventati certezza: si trattava di banconote false, di ottima fattura, ma false.

Le banconote sono state trovate dagli agenti a seguito di una perquisizione nei confronti del giovane che possedeva pezzi da 20 euro, alcuni nel portafogli pronti per essere rifilati al primo malcapitato, la maggior parte custoditi in una busta. La qualità del falso è veramente buona, a cominciare dalla carta passando poi per le caratteristiche di sicurezza, alcune delle quali ottimamente riprodotte e idonee ad ingannare il commerciante meno esperto.

Il giovane è stato arrestato ed oggi, dopo la convalida è stato condannato ad 8 mesi con la condizionale e 200 euro di multa. Le banconote sono state sequestrate e saranno trasmesse alla Banca D’Italia per gli accertamenti. È stato interessato anche il Nucleo Carabinieri Antifalsificazione Monetaria di Roma per approfondimenti sulle stesse banconote.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo