Sassari. Record di presenze per la riapertura della piscina esterna di Lu Fangazzu

Quest’anno è un vero colpo di fulmine fra i sassaresi e la piscina esterna di Lu Fangazzu. L’impianto, che ha riaperto i battenti lo scorso 3 giugno, per una stagione estiva che durerà almeno fino ai primi giorni di settembre, è stato infatti letteralmente preso d’assalto dagli utenti, che vi si sono riversati in massa. Il picco è stato toccato sabato scorso, quando nell’arco della giornata si sono registrate ben 380 presenze, ma la sensazione è che nelle prossime settimane il “record” possa anche essere ulteriormente ritoccato.

Certamente l’ondata di caldo che ha colpito la città ha aiutato non poco, ma volendo fare un’analisi più attenta delle semplici constatazioni numeriche si può notare che al momento, a rappresentare la fetta più importante della clientela non sono, come ci si potrebbe aspettare, i clienti occasionali, ma due categorie di frequentatori ben definite, ossia i gruppi organizzati e le famiglie. “I gruppi organizzati quest’anno sono davvero molti – è il commento di Domenico Elia, direttore del complesso di Lu Fangazzu – di enti, associazioni, ed anche di diverse parrocchie, che scelgono proprio la vasca esterna per far passare la giornata, o la mezza giornata ai loro bambini. Che dire, se vengono così in tanti significa che si trovano bene, e a noi non può che fare piacere”.   

Grazie ai lavori di miglioramento della struttura portati avanti negli anni scorsi infatti i giovanissimi possono divertirsi in piscina tutti i giorni dalle 10,00, alle 20,00, ma anche nei 2.500 metri quadri di verde che si trovano intorno, con ampie zone d’ombra garantite dagli alberi e dai gazebo, nei due campi di beach volley e beach tennis, e nell’area giochi dedicata ai più piccoli, ovviamente sempre seguiti da assistenti bagnanti e da personale qualificato. Discorso che vale appunto anche per le famiglie, con i genitori che possono godersi qualche ora di relax nuotando o stando sotto l’ombrellone mentre i figli fanno quello che riesce loro meglio, giocare e divertirsi. Il tutto senza patemi d’animo. In più, per gli amanti della tecnologia c’è anche l’accesso gratuito ad internet grazie al servizio wifi.

“Ogni anno proviamo a rendere la  vasca sempre più accogliente – aggiunge dice Ilario Ierace, amministratore della Garden Sport Center, la società che gestisce le piscine comunali – e l’ottima risposta che stiamo ricevendo ci fa capire che siamo sulla strada giusta. Ma tutto questo lo possiamo fare grazie sopratutto alla grande professionalità dimostrata ogni giorno sul campo dal nostro personale, che è la nostra maggiore risorsa”.        


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo