Ladro all'Università di Sassari, la polizia lo arresta per furto aggravato

Nella serata di ieri, gli agenti hanno tratto in arresto un 22enne, sassarese con precedenti di polizia, per furto aggravato.

Gli operatori della volante sono intervenuti, su segnalazione al 113, presso il Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche per la presenza di un individuo che si era introdotto all’interno dell'ateneo ed aveva asportato alcuni oggetti. Giunti sul posto, gli agenti hanno notato un giovane con un trolley ed una borsa che cercava di allontanarsi passando sul tetto dello stabile del Dipartimento.

Una volta giunto in corrispondenza di alcune aule, il giovane, dopo essersi calato attraverso un parapetto ha cercato di raggiungere la strada ma è stato prontamente bloccato dagli Agenti delle Volanti.  Nel tentativo di fuga il giovane si è liberato  del trolley, recuperato in seguito dagli agenti,  al cui interno è  stato rinvenuto un pc portatile, uno schermo per pc, una tastiera e vari cavi di collegamento.

Nella borsa che il giovane teneva a tracolla, invece, sono stati recuperati diversi arnesi da scasso, guanti in lattice nonché delle monete trafugate dai distributori automatici presenti all’interno dell’università.

Dal sopralluogo nell’Università gli operatori hanno accertato che il giovane, dopo aver  forzato  i distributori automatici di bevande ubicati al piano terra, aveva forzato la porta  e rovistato all’interno di un ufficio e di un  laboratorio, ove era stato accantonato  altro materiale informatico con l’intento, non riuscito, di portalo via. 

L’autore del furto è stato   tratto in arresto e, dopo le formalità di rito, trattenuto presso le camere di sicurezza. Nella mattinata odierna dopo la convalida dell’arresto al giovane è stato disposto l’obbligo di presentazione alla P.G..


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo