Sassari, a passeggio in barba ai domiciliari. Otto mesi per una donna

di SSN
Giovedì scorso, gli agenti della Divisione di Polizia Anticrimine della Questura ha tratto in arresto, una 38enne sassarese, con precedenti di polizia, per aver violato la normativa sulla sorveglianza speciale.
Gli agenti, dopo aver effettuato un controllo presso l’abitazione della donna, al fine di accertare la sua presenza, in ottemperanza agli obblighi alla quale la stessa risulta essere sottoposta, ed aver costatato la sua assenza, passando in una via del quartiere del Monte Rosello hanno riconosciuto la donna, che s’intratteneva con un uomo, anche lui conosciuto per i suoi precedenti di polizia.

Gli operatori hanno tratto in arresto la donna, che  risulta avere in atto la misura della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza, con l’obbligo di dimora e di presentazione presso gli Uffici della Questura. La stessa infatti non rispettava, da tempo, l’obbligo giornaliero di presentazione presso gli Uffici della Questura ed inoltre non si atteneva alle altre prescrizione imposte dalla misura di prevenzione, tra cui quella di non accompagnarsi a persone pregiudicate.

Nella mattinata di ieri, condotta davanti al giudice, che ha convalidato l’arresto, la donna è stata condannata alla pena di otto mesi di reclusione.

 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo