Energie per l'Italia: primarie a Sassari e riempimento della diga a Bunnari. Le proposte del partito

Dal palco di Bunnari, durante la tavola rotonda dei coordinatori comunali e provinciali, Energie per l’Italia e Italia Attiva con i coordinatori provinciale Elena Vidili e comunale Alessio Paganini,  propongono  alle forze politiche alleate, di  ricorrere alle primarie per l’individuazione del  candidato Sindaco  della coalizione che si confronterà alle prossime elezioni comunali a Sassari in contra posizione al Sindaco Uscente Nicola Sanna  .

Le due forze politiche del livello comunale e provinciale, durante la due giorni della 1 festa regionale e “dopo attenta analisi della situazione di precarietà in cui il PD amministra Sassari, le numerose opere incompiute e il sempre maggiore malcontento che emerge da parte della popolazione verso la maggioranza che amministra Sassari, preoccupati sempre più della crisi che attanaglia Sassari e il suo territorio,   preso atto della necessità di condividere  valori e principi e programmi in tempi strettissimi,  ed iniziare da subito, pensare e redigere un programma alternativo comune per far rinascere la città di Sassari.  Hanno deciso,  all’unanimità di proporre alle forze politiche  alternative al sindaco Nicola Sanna,  il percorso delle primarie per la scelta del  futuro candidato Sindaco nella città di Sassari,per le elezioni amministrative 2019”. Affermano Elena Vidili e Alessio Paganini.
“Energie Per L’Italia e Italia Attiva Sardegna  - invitano le altre formazioni politiche e movimenti che si riconoscono nei valori e tradizioni del centro-destra, Liberali e nei valori moderati autonomisti e sardisti, a formare tutti insieme, la coalizione che si confronterà con il Sindaco uscente Nicola Sanna, alle prossime elezioni comunali di Sassari, costituendo così il tavolo delle idee, che verrà proposto.
Con buona probabilità i candidati in competizione alle primarie per lo “scettro” di candidato unico di queste forze politiche alternative a Nicola Sanna e al PD, potrebbero essere numerosi.
 Energie per l’Italia e Italia Attiva Sardegna, si ritengono pronte al confronto di idee e di programmi con le forze politiche della coalizione Liberale, Autonomistica, moderata e di centro destra che si formerà, indicando per le primarie un proprio dirigente o simpatizzante.
Infine, sempre dal palco della 1 festa regionale, Elena Vidili e Alessio Paganini, a nome del partito Energie per L’Italia e Italia Attiva hanno annunciato che dal mese di Ottobre il partito lancerà una petizione popolare con la richiesta rivolta al Sindaco di Sassari, di attivarsi affinchè la diga del Lago di Bunnari, venga riempita di acqua, con il triplice obiettivo : ricreare il microclima di fauna e flora, esistente con il lago e valorizzare ulteriormente l’area naturalistica, avere una riserva di acqua ulteriore, per la città di Sassari e ripristinare un’opera che ha significato un pezzo di storia di Sassari dal dopo guerra ai giorni d’oggi.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo