Nucleare, Spano incontra i manifestanti e ribadisce il NO deciso della Regione

"Non consentiremo un'altra servitù sulla Sardegna. La posizione del governo regionale contro il nucleare è infatti sempre stata chiara dal 2015 e lo ribadiamo con forza in tutte le occasioni: il nostro è un no deciso a un deposito delle scorie in Sardegna perché in direzione opposta al volere del popolo sardo e alla nostra idea di sviluppo. Abbiamo deciso di condividere con altri soggetti istituzionali interessate le osservazioni della Regione nel procedimento di valutazione ambientale strategica per il Programma Nazionale per la gestione del combustibile esaurito e dei rifiuti radioattivi e domani l'Assessorato trasmetterà il documento al Ministero dell'Ambiente. Un documento - conclude l'assessora Spano - che in chiusura ribadisce il no al nucleare della Sardegna".

Lo dichiara l'assessora della Difesa dell'Ambiente Donatella Spano, che questa mattina ha incontrato gli attivisti del Comitato NonucleNoscorie davanti al Consiglio regionale. A oggi ancora non è stata resa pubblica la 'Carta nazionale delle aree potenzialmente idonee', sulla quale la posizione nettamente contraria è stata espressa davanti al Consiglio regionale, al Ministro dell'Ambiente e al Ministero per lo Sviluppo economico.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo