Grazie al network sardo Greentur le ricette della filiera agricola italiana conquistano i Russi

Mosca ospita, dal 12 al 14 settembre, un’altra tappa del progetto export del network d’imprese “Greentur” che, attraverso attività di marketing enogastronomico e turistico e la partecipazione a prestigiosi eventi fieristici, si propone di promuovere e valorizzare sui mercati di Russia, Stati Uniti, Germania e Spagna un’offerta integrata e fortemente legata al territorio della Sardegna.

Reduce dal successo di New York, che ha visto il Cestino del Contadino (The Farmer’s Basket) tra le novità più interessanti della collettiva italiana, Greentur ha riproposto agli operatori presenti alla World Food di Mosca l’idea della ricetta pronta autenticamente italiana, da realizzare facilmente a casa con ingredienti selezionati provenienti da aziende agroalimentari appartenenti ai circuiti della filiera agricola italiana e di Campagna Amica di Coldiretti, in collaborazione con il marchio Italian Farmers.

Il nuovo concept nasce dall’esperienza di I-Coop nel campo della commercializzazione di prodotti agroalimentari di qualità ed intende promuovere i valori etici, qualitativi e di tracciabilità dei prodotti italiani al fine di contrastare il grave fenomeno dell’Italian Sounding.

Oltre ai produttori, il progetto coinvolge oggi quattro aziende, operanti nella provincia di Sassari, che svolgono attività complementari: dalla ricerca scientifica e sviluppo sperimentale nel campo agricolo ed ambientale (Acanthus Coop), alle attività di turismo rurale (Folia Bio), dalla distribuzione ed esportazione di prodotti agroalimentari (I-Coop) alle nuove tecnologiche dell’informazione e della comunicazione (B & C). Il progetto è sostenuto dalla Regione Sardegna attraverso gli incentivi per le aggregazioni di imprese previsti dal Piano Regionale Triennale per l’Internazionalizzazione.

I prossimi eventi in programma porteranno il marchio di Greentur ancora in Russia per la fiera del turismo di San Pietroburgo, per proseguire in Spagna, alla Fitur di Barcellona, ed all’inizio del prossimo anno a San Francisco per l’edizione invernale del Fancy Food Show.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Immagini articolo